Ad un amicizia ormai finita

Aride le tue parole seccano

l’anima ruvida di asfalto cupo

e la tua faccia è pietra sozza e rotta:

sei al termine giunto.

Nulla eterno dura, ma come nebbia

sei passato, amico, e ora sei morto

ai miei pensieri e l’oblio mi cresce:

sparisci, mi ingombri!

Inganno sei ed enfiato pallone

d’aria pari, e così volatene via,

che di altro non palesi sostanza,

sol vento sei e sterile.

Spero giammai di rivederti ancora,

perché grave mi fia la tua morta vista

e quel tuo volto osceno di animale

che di nulla si pasce.

6 pensieri riguardo “Ad un amicizia ormai finita

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...