Quattro minuti

Stammi accanto fratello della strada

non mi lasciare da solo, o mendicante,

dimmi una parola e sorridimi, tu,

reietto, abbracciami, o condannato a morte,

e condividi con me la tua ricchezza,

tu che muori al caldo e al gelo, da solo,

aiutami, o abbandonato dal mondo,

senza patria, madre, padre e amore.

Solleva il mio spirito, tu oppresso,

gravato dal male di questa terra,

tu che non hai le forze per alzarti,

e che giaci tra i nostri bei rifiuti,

fratello che hai il Cielo negli occhi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...