Fronte e retro

Ai laghi Masuri

femmo i musi duri

sanza tema puri

morti contro i muri,

natura sì morta

che dipinta non c’è.

Il mio cadavere

ho scoperto dov’è:

quelle quattro ossa

abitano una fossa.

(“Allegrezza in una fossa”, poesie del fronte postume inventate a posteriori da un custode di cimitero notturno, tal Sollazzo fu…)

4 pensieri riguardo “Fronte e retro

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...